Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
Corso di Laurea Triennale in Scienze Agrarie

Storia

Il Corso di Laurea in Scienze Agrarie, è il diretto discendente di una consolidata tradizione avviata con Laurea in Scienze Agrarie del Regio Istituto Superiore Agrario e Forestale fondato nel 1931. Nella sua versione attuale il Corso di Laurea si pone l'obiettivo di proporre agli studenti un'offerta formativa culturalmente valida e aggiornata per l'accesso ad settore professionale di grande respiro e con forti tradizioni nella Regione.

L'agricoltura manifesta una continua evoluzione tecnico-scientifica e deve oggi rispondere ad una molteplicità di richieste da parte della società. Innanzitutto una evoluzione strutturale dei consumi alimentari, che da anni investe una molteplicità di dimensioni associate all'acquisto: il prezzo (o meglio il rapporto qualità/prezzo), la componente di servizio, il grado di sostenibilità ambientale e sociale delle produzioni (biologico, equo e solidale, etc), la funzione salutistica; una domanda espressa da parte di un consumatore sempre più consapevole in termini di sicurezza e qualità e di un cittadino sempre più attento alla conservazione dell'ambiente e delle tradizioni produttive locali. A queste sfide si affiancano quelle poste dall'evoluzione delle politiche settoriali, e in particolare della Politica Agricola Comunitaria e dalla crescente volatilità dei prezzi delle principali commodity agricole sui mercati internazionali. Il sistema agroalimentare italiano e regionale si trova così ad operare in un quadro complesso, e per molti versi nuovo.

Alle trasformazioni del ruolo del settore agricolo nella società risponde il cambiamento delle sue strutture aziendali. La conoscenza dei caratteri tecnici, economici e dei profili innovativi dell'agricoltura italiana può essere desunta dall'analisi della sua struttura produttiva. Dal confronto dei dati del Censimento Generale dell'Agricoltura 2000 con quelli del Censimento 2010 appena concluso, si riscontra una tendenza generale alla concentrazione delle aziende con un aumento delle loro dimensioni medie. Le informazioni relative alla manodopera mostrano un andamento decrescente e tuttavia, riguardo alla distribuzione dei lavoratori per classi di età, contraddistinto da un certo ringiovanimento dell'agricoltura: cresce il peso dei conduttori giovani con meno di 30 anni, ringiovanisce la classe mediana che si stabilisce a 50-59 anni, mentre in passato era 60-64, emerge un miglioramento del livello di istruzione nel settore, diminuisce la percentuale di conduttori senza titolo di studio (5%), aumenta la quota dei diplomati e laureati (circa il 30%).

Negli ultimi cinquant'anni è cambiata la strategia utilizzata dalle aziende per far fronte alla riduzione e all'instabilità dei redditi causati dal declino in termini di contributo al PIL e dalle crisi contingenti dei mercati agricoli. In particolare le aziende agricole sono passate dal "produttivismo" dei primi decenni del secondo dopoguerra, che consisteva nella continua rincorsa alla tecnologia attraverso sia l'economie di scala che la specializzazione produttiva, all'attuale strategia della "diversificazione", cioè alla ricerca di uno sviluppo sostenibile sul piano economico, sociale e ambientale. Da un'analisi recente risulta che la Toscana è una delle regioni dove maggiore è il processo di diversificazione aziendale e dove la crescita economica viene condizionata dalla sostenibilità ambientale ma anche dal recupero dell'autonomia dei soggetti che operano nell'azienda. In questo senso la diversificazione può essere interpretata come una strategia in grado di dare spazio alla capacità imprenditoriale e alle possibilità di scegliere come impiegare la terra, i capitali e il lavoro.

E' in questo contesto di profondo mutamento che emerge la richiesta di nuove figure professionali in grado di intervenire, con competenze operative appropriate, nei diversi momenti della produzione e nel mondo agricolo, utilizzando competenze inter-disciplinari sulla biologia animale vegetale e animale, di tipo ingegneristico ed economico che siano supportate da una buona conoscenza teorica e pratica. 
ultimo aggiornamento: 20-Ott-2013
UniFI Scuola di Agraria Home Page

Inizio pagina