Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
Corso di Laurea Triennale in Scienze Agrarie

Acciai Marco

Titolo della tesi Biochar: analisi e prospettive per l’agricoltura italiana
Candidato

Marco Acciai

Relatore

Simone Orlandini

Correlatore  
Anno Accademico 2013/2014
Riassunto

La tesi riporta una definizione del biochar (materiale carbonioso) e della biomassa da cui ha origine e descrive in breve i principali processi produttivi attraverso i quali tale materiale carbonioso è ottenuto.
Riassume i principali benefici ambientali che avvalorano la ‘biochar strategy’ su scala globale e le testimonianze ‘archeologiche’ dell’utilizzo del carbone come ammendante del suolo da parte di antiche civiltà.
Approfondisce due aspetti applicativi del biochar, vale a dire, come strumento per la mitigazione dei cambiamenti climatici e come ammendante per migliorare la fertilità dei suoli e incrementare le rese produttive delle colture.
Riguardo al primo aspetto, introduce alle cause dei cambiamenti climatici e sottolinea il ruolo che l’agricoltura può avere come agente mitigante del riscaldamento globale, in particolare, attraverso l’utilizzo della tecnologia del biochar. Spiega in che modo il processo produttivo del materiale carbonioso e la sua applicazione nel suolo rappresentino un meccanismo per sequestrare carbonio (C) atmosferico e fissarlo stabilmente nella riserva di C organico del terreno. Inoltre, riporta una stima della quantità di carbonio potenzialmente sequestrabile da tale strategia.
A proposito del secondo aspetto applicativo, la tesi descrive le caratteristiche fisico chimiche del biochar e le sue proprietà ammendanti. Riporta i risultati di alcune prove sulle risposte produttive delle piante rispetto all’applicazione del materiale carbonioso al suolo in cui sono coltivate.
Rispetto all’agricoltura italiana, la tesi riporta una rassegna delle principali prove sperimentali condotte sul territorio nazionale e mette in luce gli aspetti critici da approfondire e chiarire. Descrive l’attuale stato dell’inquadramento normativo del biochar nella legislazione dell’UE e dell’Italia. Inoltre, dà indicazioni pratiche circa l’applicazione agronomica del materiale carbonioso come ammendante per il miglioramento delle proprietà fisiche, chimiche e biologiche del suolo.
Infine, la tesi prospetta i potenziali vantaggi economici per il settore agricolo italiano in seguito al riconoscimento del biochar come ammendante autorizzato in agricoltura.

 
ultimo aggiornamento: 22-Mag-2015
UniFI Scuola di Agraria Home Page

Inizio pagina