Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
Corso di Laurea Triennale in Scienze Agrarie

Bonechi Francesco

Titolo della tesi Le nuove frontiere dell’irrigazione meccanizzata - New frontiers of the mechanized irrigation
Candidato

Francesco Bonechi

Relatore

Graziano Ghinassi

Correlatore  
Anno Accademico 2013/2014
Riassunto

In questo lavoro si è voluto analizzare le nuove possibilità di utilizzo dei semoventi, in particolare quelli ad ala avvolgibile, che grazie a numerose innovazioni tecniche, riescono ormai a svolgere funzioni ben più complesse di quelle per cui erano nati oltre a garantire alti livelli di uniformità ed efficienza.
Le evoluzioni dei semoventi ad ala avvolgibile, detti comunemente rotoloni, hanno riguardato sia le versioni con irrigatore unico d’estremità che quelle con barra irrigatrice ed hanno interessato praticamente tutte le principali componenti della macchina.
E’ stata curata molto la sicurezza di utilizzo con aggiunta di protezioni, dispositivi anti ribaltamento e la possibilità di posizionare la macchina a distanza tramite telecomando.
La richiesta di lavoro è oggi minima. Una persona è in grado di spostare e posizionare un semovente ad ala avvolgibile lavorando in media 45 minuti per irrigare settori con superfici di 2-8 ha.
Oggi è disponibile una vasta gamma di irrigatori utilizzabili con pressioni che possono raggiungere i 1000 kPa capaci di portate fino a oltre 80 l/s e gittate di quasi 100 metri con uniformità di distribuzione nettamente migliorata. Vari accessori annessi a questi, come Uniform e Rotorkit, grazie ad un maggior controllo del getto, permettono di ridurre gli sprechi idrici.
Le modificazioni meccaniche apportate alle turbine ed agli organi di funzionamento consentono conduzioni di lavoro a moderate pressioni per un buon risparmio energetico.
L’aumento delle qualità plastiche ha dato il via all’utilizzo di tubi in polietilene più grandi (diametri esterni fino a 180 mm) e di lunghezze molto ragguardevoli (fino a circa 700 metri per tubi di 140 mm di diametro) in grado di servire, da ogni postazione, anche 7/8 ha di superficie al giorno.
Lo sviluppo di efficaci ali piovane consente di minimizzare i danni causati dall’effetto battente delle gocce sul suolo e sulle piante più delicate, oltre che ridurre drasticamente i consumi energetici e le perdite idriche di distribuzione causate dal vento.
La partecipazione dell’elettronica ha facilitato il superamento di molti limiti di questi strumenti autorizzando il loro ingresso nel mondo dell’agricoltura di precisione. Centraline con nuove unità di controllo permettono di avere informazioni complete sulla macchina durante l’esecuzione dell’irrigazione consentendo una continua programmazione del lavoro. Grazie alla tecnologia dei modem GSM gli agricoltori possono infatti gestire e monitorare molti processi di lavoro, come arrestare e riavviare la macchina, con l’utilizzo di un semplice telecomando.
Nei pivot le centraline sono arrivate a livelli di evoluzione tali che possono gestire fino a 5400 aree, precedentemente memorizzate, per un apporto idrico in grado di variare a seconda del tipo di colture, del loro stadio fisiologico e delle condizioni del suolo.
Anche nei rotoloni il progresso sta raggiungendo questi livelli. I nuovi dispositivi, accompagnati da guida satellitare, permettono di raggiungere elevatissimi valori di uniformità ed efficienza( CU intorno al 90% in condizioni standard)con correzioni automatiche in caso di variazioni ambientali portando, in questo modo, generali benefici aziendali ed ambientali.
Gli ottimi risultati nella fertirrigazione stanno incoraggiando anche molti agricoltori ad avvicinarsi a questi strumenti con le già verificate prospettive di incrementi di produzione qualitativi e quantitativi.
Da sistemi imprecisi e macchinosi dove poteva già essere impegnativo raggiungere i minimi valori di efficienza ed uniformità, siamo passati a macchine in grado di offrire valori al di sopra di ogni aspettativa, con prestazioni ormai comparabili anche con i sistemi tradizionalmente considerati altamente efficienti.

 
ultimo aggiornamento: 22-Mag-2015
UniFI Scuola di Agraria Home Page

Inizio pagina