Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
Corso di Laurea Triennale in Scienze Agrarie

Della Giovanpaola Laura

Titolo della tesi

Indagine sulle performance riproduttive e produttive della razza Chianina in un’azienda storica della Val di Chiana.

Candidato

Laura Della Giovampaola

Relatore

Oreste Franci

Correlatore  
Anno Accademico 2013/2014
Riassunto

La tesi illustra e analizza i vari parametri riproduttivi e produttivi della razza Chianina nell’allevamento della Tenuta La Fratta, azienda storica della Val di Chiana.
L’elaborato si divide in due sezioni principali: la parte generale e la parte di indagine. La prima è dedicata alla descrizione dell’azienda e della mandria; in questa parte viene descritta la razza Chianina in generale e in modo più specifico la tipologia di allevamento, il numero dei capi, gli alimenti utilizzati e il miglioramento genetico che viene fatto all’interno dell’azienda. Inoltre viene trattata la destinazione commerciale del prodotto animale dal quale è emerso che la Fratta è un’azienda multifunzionale e autosufficiente in quanto ciò che viene prodotto, dalla carne agli ortaggi, viene consumato nei ristoranti presenti entro l’Azienda e le eccedenze vengono vendute o ad altre aziende o nella loro macelleria tramite la vendita al dettaglio.
Nella seconda parte, quella di indagine, sono stati raccolti e analizzati dati relativi all’ultimo decennio che riguardano i cambiamenti avvenuti nell’azienda relativi alla gestione, soprattutto, della mandria. I dati riguardano la riproduzione, mortalità, fertilità e durata della carriera delle fattrici. Infine viene trattata la produzione in carne la quale viene valutata con i dati aziendali, combinati con l’anagrafica, che si riferiscono ad alcune registrazioni del peso vivo o di carcassa degli animali macellati durante l’ultimo decennio.
Incrociando i dati ottenuti con il percorso gestionale dell’Azienda emerge che nel periodo di gestione dell’allevamento secondo il disciplinare “biologico” tutti i parametri riproduttivi e produttivi sono stati mortificati. In particolare si è assistito ad un aumento dell’età al primo parto, ad un allungamento del periodo interparto e ad un peggioramento delle performance di accrescimento dei vitelloni destinati alla macellazione

In conclusione questo elaborato può essere utile all’azienda per focalizzare le problematiche sulle quali intervenire e gestire in modo migliore situazioni critiche per un’ottimizzazione  nella gestione futura.
 
ultimo aggiornamento: 22-Mag-2015
UniFI Scuola di Agraria Home Page

Inizio pagina