Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
Corso di Laurea Triennale in Scienze Agrarie

Sicurezza sul lavoro nei frantoi, qualità dell'aria

Titolo della tesi


Sicurezza sul lavoro nei frantoi, qualità dell'aria

 

Candidato


Leonardo Cozzini

 

Relatore


Fabio Baldi

 

Correlatore


 

 

Anno Accademico


2014/15

 

Riassunto


In questo elaborato viene trattato il tema della qualità dell'aria all'interno di frantoi a ciclo tradizionale e a ciclo continuo.

La parte iniziale riguarda le sostanziali differenze del ciclo di lavorazione delle due tipologie di frantoio ed illustra nel dettaglio alcuni articoli ed allegati del Decreto Legislativo n.81 del 9 Aprile 2008 con le relative disposizioni correttive (D.Lgs. 106/2009) che regolamentano la sicurezza e la salute sui luoghi di lavoro.

La parte centrale invece analizza i due principali tipi di rischio che sono stati riscontrati nell'aria da alcuni monitoraggi ambientali pubblicati da INAIL CONTARP e che possono provocare infezioni, reazioni allergiche ed intossicazioni.

I rischi si dividono in rischi di natura biologica, causati dalla presenza nell'ambiente di microrganismi (funghi e batteri), la cui moltiplicazione può essere favorita dalle condizioni microclimatiche che si instaurano nei frantoi, dai materiali in lavorazione come olive e loro derivati, dai processi di lavorazione, e in rischi di natura chimica prodotti principalmente in seguito all'utilizzo di sostanze corrosive ed irritanti (detergenti emulsionanti, disincrostanti acidi, soda caustica) impiegate per l'operazioni di pulizia del frantoio e delle macchine. Un altro inquinante è rappresentato dalla CO2 che generalmente è dovuta alla respirazione degli occupanti.

Nel quarto capitolo sono invece riportate le misure di prevenzione e protezione consigliate per salvaguardare la
salute dei lavoratori tra cui rientrano la manutenzione e la pulitura dei macchinari, l'uso dei dispositivi di protezione individuale (DPI) in particolare occhiali e mascherine, interventi di formazione ed informazione nei confronti dei lavoratori riguardo ai fattori di rischio.

Nella parte finale l'elaborato si sofferma sul tema dell'aerazione (sia naturale che artificiale) negli ambienti di lavoro, utile per un'idonea ventilazione dei locali e di conseguenza un'ottima qualità dell'aria.

La tesi si conclude con delle considerazioni inerenti il tema affrontato.

 
ultimo aggiornamento: 01-Mar-2016
UniFI Scuola di Agraria Home Page

Inizio pagina