Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
Corso di Laurea Triennale in Scienze Agrarie

Analisi della manutenzione della vegetazione nella rete di bonifica della Piana di Sesto Fiorentino (FI)

Titolo della tesi


Analisi della manutenzione della vegetazione nella rete di bonifica della Piana di Sesto Fiorentino (FI)

 

Candidato


Simone Massenzio

 

Relatore


Elena Bresci

 

Correlatore


 

 

Anno Accademico


2014/15

 

Riassunto


Il tema è stato scelto in seguito al tirocinio svolto presso il consorzio di bonifica Area Fiorentina, oggi accorpato nel consorzio di bonifica n°3 Medio Valdarno. Questo elaborato si pone come obiettivo quello di mettere in luce le problematiche ecologiche ed economiche connesse alla gestione della vegetazione fluviale e di calcolare il cambiamento della spesa che effettuerebbe il consorzio se attuasse manutenzioni compatibili dal punto di vista ecologico.

Per analizzare il problema è stato costruito un database in formato Excel con all’interno archiviate le caratteristiche dimensionali dei corsi d’acqua soggetti a manutenzione ordinaria meccanizzata.

Il lavoro di creazione del database si è articolato nelle seguenti fasi:

  • Acquisizione del materiale oggetto di studio dagli archivi interni del consorzio
  • Costruzione del sistema informativo territoriale suddividendo i corsi d’acqua in tratte omogenee scelte empiricamente per caratteristiche dimensionali delle sezioni, sono state localizzate le sezioni topografiche utilizzate e si è attribuito ad ogni sezione la lunghezza del tratto di corso d'acqua per cui era rappresentativa,
  • Costruzione del database in formato Excel suddividendo le sezioni secondo quanto previsto dal prezzario del consorzio di bonifica e individuando le tratte che devono essere sfalciate una o più volte l’anno (indicando tale parametro con intensità vegetatva). Una volta costruito il database è stato possibile applicare il preziario dei lavori di manutenzione per arrivare così a determinare il prezzo che il consorzio paga attualmente per svolgere gli interventi di manutenzione ordinaria.

Successivamente tale database è stato utilizzato per simulare la variazione di prezzo che si ottiene applicando metodi di sfalcio alternativi, alla manutenzione del Fosso Reale.

I risultati ottenuti sono stati positivi, infatti utilizzando i metodi alternativi è stato calcolato un costo di manutenzione minore rispetto ai metodi di sfalcio effettuati dal consorzio attualmente. Si deve però tener presente che il database e il preziario si riferiscono alle sole manutenzioni meccanizzate, effettuare una manutenzione più compatibile dal punto di vista ecologico significa anche permettere un maggior sviluppo alla vegetazione fluviale. Ciò richiederebbe maggiori interventi di manutenzione manuale e una maggiore attività di monitoraggio facendo inevitabilmente aumentare il costo teorico calcolato.

Successivamente vengono esposti quelli che sono i mezzi che si sono attuati e che si attuano per combattere la deforestazione: dalla designazione di aree protette, alla certificazione dei prodotti provenienti da foreste consapevolmente gestite, fino ai vari trattati internazionali in materia di emissioni di gas serra, conservazione di habitat, ecosistemi e specie.

Un piccolo spazio è dedicato allo studio di alcuni terreni molto scuri di origine antropica che sono stati rinvenuti nel bacino amazzonico, e che hanno proprietà auto-rigeneranti e capacità di trattenere a lungo nel suolo la sostanza organica, nonché la fertilità chimico-fisica del suolo. Questi suoli, chiamati Tera Preta, sono alla base della ricerca di alternative alla pratica dello slash-and-burn, mediante l'utilizzo del carbone vegetale come ammendante, che ne simulerebbe le caratteristiche pedologiche.

 
ultimo aggiornamento: 01-Mar-2016
UniFI Scuola di Agraria Home Page

Inizio pagina