Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
Corso di Laurea Triennale in Scienze Agrarie

Indagine sulle performance produttive di bovine da ristallo appartenenti a diversi genotipi.

Titolo della tesi


Indagine sulle performance produttive di bovine da ristallo appartenenti a diversi genotipi.

 

Candidato


Filippo Sani

 

Relatore


Oreste Franci

 

Correlatore


 

Anno Accademico


2015-16

 

Riassunto


Il tema della tesi è stato maturato durante le settimane di tirocinio svolto presso l’azienda agricola Capriolo-Sorticelle, situata nel comune di Fontanella in provincia di Bergamo. L’azienda è a conduzione familiare e nasce con 4 bovine e mezzo ettaro di terreno nel 1972; attualmente raggiunge un estensione pari a 250 ettari e circa 4000 bovine. Essa ha tre indirizzi produttivi:
• cerealicolo, il quale prevede la coltivazione di mais e riso;
• energetico, con la produzione di energia attraverso l’impianto a biogas;
• allevamento, che prevede un attività di ristallo di bovine francesi.

È proprio il terzo indirizzo produttivo sul quale mi sono concentrato ai fini del mio studio. L’azienda compra bovine di tre diversi genotipi, Limousine Charolais e Meticci, da diversi allevamenti di tipo estensivo in Francia. Una volta giunte nell’azienda Capriolo-Sorticelle, le bovine vengono ingrassate per un periodo medio di circa 180 giorni per poi essere macellate; infine la carne viene venduta a centri di smistamento della Coop.fi.

Durante il periodo di tirocinio, l’azienda mi ha fornito alcuni dati, relativi alle diverse partite di bovine macellate nell’anno 2015, che ho successivamente analizzato attraverso un programma statistico. I dati riguardano una piccola percentuale di bovine infatti sono stati presi su un campione di 400 capi rispetto ai 4000 presenti in azienda. I principali parametri studiati sono:
• età all’arrivo;
• età alla macellazione;
• peso della carcassa fredda;
• valutazione della conformazione della carcassa;
• valutazione dell’adiposità della carcassa.

Questi parametri inizialmente sono stati relazionati ai diversi mesi di macellazione dell’anno preso in considerazione, successivamente gli stessi parametri sono stati relazionati all’età di arrivo in azienda delle bovine. I risultati del nostro studio hanno permesso lo sviluppo di alcune considerazioni utili, infatti abbiamo riscontrato che il genotipo Charolaise è quello che viene macellato con un peso della carcassa maggiore rispetto agli altri due genotipi.

Questo viene spiegato dal fatto che Charolaise sono le bovine che presentano un’età maggiore (375 d) delle altre all’arrivo in azienda; dato che i giorni di permanenza in azienda rimangono invariati per tutti e tre i genotipi possiamo capire il motivo per cui le Charolaise hanno un peso maggiore, circa 456 kg, alla macellazione. Un altro aspetto emerso dall’analisi dei dati è quello che riguarda la razza Limousine: abbiamo riscontrato che dei tre spicca sia per la conformazione che per l’adiposità. Nella seconda
analisi, come detto precedentemente, abbiamo relazionato i diversi parametri all’età di arrivo e abbiamo notato che l’età all’arrivo in azienda ha influenzato la conformazione, l’adiposità e l’incremento medio. La valutazione dei parametri presi in esame durante il periodo d’ingrasso in azienda, ha permesso di sviluppare considerazioni utili che aiutano l’allevatore stesso nel prendere decisioni future.

 
ultimo aggiornamento: 26-Apr-2017
UniFI Scuola di Agraria Home Page

Inizio pagina